Bologna. Il fotografo Tito Pasquini

Di: Anonimo
Anni Venti

Originario di Porretta, classe 1888, Tito Pasquini apre il suo primo studio fotografico nel 1907 all'ultimo piano del civico 18 di via Guerrazzi. Professionista capace e intraprendente diventa presto uno dei maggiori ritrattisti in città e ottiene l'esclusiva per le foto di classe di tutti gli Istituti scolastici cittadini. Trasferito lo studio in Via Indipendenza 16, dove il negozio adiacente rimase aperto fino alla fine del secolo scorso, Pasquini fu il primo fotocronista accreditato del Resto del Carlino. In questa immagine degli anni '20 Pasquini con la sua Junior Special Ruby.

L'immagine proposta questa settimana è tra le fotografie esposte alla mostra "BOLOGNA FOTOGRAFATA. Persone, luoghi, fotografi", a Bologna nei rinnovati spazi del Sottopasso di Piazza Re Enzo, dal 12 maggio 2023 al 4 agosto 2024.

 

Alcuni dati tecnici
Indicazioni di colore:BN
Materia e tecnica:gelatina bromuro d'argento/ carta
Proprietà:
Collezione Privata
Inventario:Tito Pasquini che fotografa

Immagini correlate

Caricamento…