Bologna. Sovversivi. Lambertini Augusto

1937 - 1941
Alla Nobile Donna Rachele Mussolini. Mi dovete perdonare se vengo in questo momento a recarvi disturbo. E' il cuore addolorato di una madre e di una donna fascista che si fa sentire perché da diversi mesi soffre e sente la mancanza del proprio marito Lambertini Augusto. Egli è stato messo a disposizione del Tribunale Speciale a Roma perché involontariamente è stato trascinato da persona perversa in un fatto contrario alle direttive del Regime. Il momento attuale mi impone tanto ardire di ricorrere a Voi. Mio marito fu indotto da losco individuo a fare una offerta di due lire in favore dei sovversivi, ma poiché è sinceramente pentito invoca il perdono delle autorità competenti. Come testimone della sua buona condotta invoco il Vostro intervento. Mi è gradito porgere i più vivi ringraziamenti per tutto quanto potrete fare in suo favore e con devoti ossequi mi professo devotissima. La fascista Erminia Alberoni in Lambertini Augusto
Alcuni dati tecnici
Indicazioni di colore:BN
Proprietà:
Archivio di Stato di Bologna
Inventario:ASBO_SOVV_Lambertini_Augusto_di_Vittorio_001

Questa foto
fa parte di:

ALFABETO fotografico

ALFABETO sentimentale

Altre foto da "I SOVVERSIVI"

Caricamento…